Navigazione veloce

PON “Inclusione sociale e lotta al disagio” ovvero “La scuola al centro”

Si rende noto alla comunità scolastica che, in data 26/06, è stata pubblicata la graduatoria dei progetti valutati positivamente per il PON “Inclusione sociale e lotta al disagio” (http://www.istruzione.it/pon/avviso_inclusione.html#sec_gra)
Il nostro Istituto è tra quelli meritevoli di essere autorizzati: pertanto, riceverà 43.000 euro per la realizzazione di alcuni moduli molto creativi e sicuramente interessanti non solo per i nostri studenti, ma anche per le scuole limitrofi, che sono in rete con noi.
Il progetto presentato prevede l’utilizzo dell’ Istituto in orario pomeridiano e nei periodi di sospensione delle lezioni (fine settimana, periodo estivo) per svolgere attività atte a rendere la nostra scuola accogliente, inclusiva, aperta al territorio (principalmente alle scuole medie di primo grado con cui collaboriamo dallo scorso anno, alle associazioni che ci aiutano nella realizzazione dei vari laboratori, alle università).

Si sono proposti:
corsi di riallineamento e potenziamento delle competenze di base;
summer camp plurilingue;
gruppi di lettura, aperti a ragazzi (eventualmente anche ai genitori) sui romanzi selezionati in occasione del bando “I miei 10 libri” e finalizzati alla discussione di tematiche legate all’attualità, al confronto tra mondi generazionali diversi, alla creazione di blog;
corsi sul metodo di studio;
attività sportive rivolte ai ragazzi delle secondarie di primo grado, volte a favorire l’instaurarsi di corretti stili di vita a vantaggio del benessere psico-fisico;
project work/laboratori che vedono i nostri alunni del triennio tutor dei ragazzi delle scuole medie di primo grado, pertanto, validi come attività di alternanza scuola-lavoro;
laboratori di arte/scrittura creativa e teatro per far conoscere alla nostra città storie di prigionieri rinchiusi nella nostra cantina.

Alcuni laboratori si concluderanno con manifestazioni culturali che interesseranno il territorio (mostre, letture drammatizzate, concorsi rivolti alle scuole della città) e favoriranno l’alternanza scuola-lavoro.
Per la fase operativa occorre attendere la pubblicazione del relativo manuale predisposto dal MIUR.

Hanno collaborato alla realizzazione del PON i docenti: Mazzotta, Corti, Andreoletti, Testa, Rota, Fabbriciani, Baccanelli, Babaglioni, Buffoli e Muller. Inoltre, si ringrazia il DSGA, la segreteria e, naturalmente, il DS, che ci ha appoggiato e sostenuto.

 

L’ AD, Prof.ssa Siciliano Rosaria

Questo articolo è stato letto 876 volte

Non è possibile inserire commenti.